Eugenio Azzola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Eugenio Azzola è nato nel 1971 e cresciuto a Pontebba (UD). Vive in Austria.
Non segue un corso di studi specifico, e questo gli ha permesso di appassionarsi a molte cose.
La pittura, rimasta in incubazione per oltre vent’anni. Si è formato come autodidatta, maturando le sue capacità tecniche e i suoi temi in anni di osservazione, non abbandonando mai la ricerca della bellezza e della genuinità. Fra gli artisti per lui sempre importanti ci sono Pablo Picasso, Emil Nolde, Werner Berg, Maurits Cornelius Escher, Paul Klee, Afro Basaldella. Fra i suoi mentori più recenti riconosce i pittori Raffaella Busdon e Giuseppe V. Zoppi.
La musica. è diplomato al conservatorio e dal 1995 insegna chitarra.
Le arti marziali. È istruttore di pencak silat, complessa e polimorfa arte della tradizione indonesiana. Segue il maestro Denis Brecevaz dal 1999.
La scrittura. ha pubblicato La quinta felicità, Ed. Stampa Alternativa, 2009. È stato per un periodo importante in contatto con Claudio Nerenzi, editor e conoscitore di arte.
La fotografia. Dal 1995 ha seguito vari corsi di ripresa e camera oscura, nel 1998 ottiene la qualifica di Fotografo Industriale. Si dedica soprattutto al fotomontaggio. Un suo tema ricorrente è lo straniamento urbano.

Queste forme d’arte si sono negli anni intrecciate e sostenute come i viticci di una pianta. Impossibile separare una dall’altra, o pensare che non attingano dal suolo tramite la stessa radice.

Eugenio Azzola was born and raised in Pontebba, northern Italy, in the year 1971. He lives in Austria.
He didn’t follow specific studies, and this made him able to grow different interests and passions.
Painting, after a good twenty years of incubation. He developed his skills and his themes in years of observation, never giving up the search for beauty and truth. Among many important artists for him, there are always Pablo Picasso, Emil Nolde, Werner Berg, Maurits Cornelius Escher, Paul Klee, Afro Basaldella.
As recent mentors he recognizes the painters Raffaella Busdon and Giuseppe V. Zoppi.
Music. he got a guitar diploma and since 1995 he teaches guitar.
Martial arts. He’s instructor of pencak silat, complex and polymorphic art from the indonesian tradition. He follows Maestro Denis Brecevaz since 1999.
Writing. he published the book La quinta felicità, Ed. Stampa Alternativa, 2009. He’s been in contact for an important period with Claudio Nerenzi, editor and art conoisseur.
Photography. From year 1995 he followed many courses of photography and dark room, in 1998 he achieved the qualification of Industrial Photographer. One of his recurrent themes is the urban extraniation.

All these arts crossed and sustained themselves like the tendrils of a plant. To separate one from the other is impossible, as well as thinking they don’t draw from the same root.



 

 

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu